I TOLKI, GLI IDIOTI

 

 “… mi ricordo di essere uscito da questo torpore una sera a Basilea, mi destò il raglio di un asino nel mercato della città. Quell’asino mi fece una grande impressione, chissà perché, e nello stesso tempo la mia testa parve improvvisamente rischiararsi.”  

 

Come per caso Dostoewskij, come per caso il principe Miskin - l’idiota - trasale nel bel mezzo del mercato a Basilea… è un rischio. Come per caso Au hasard Balthazar, il somaro,  s’infila nella testa di Bresson , laggiù, in Francia, che fortuna, che rischio… Come per caso - au hazard, - Balthazar arriva e consegna il pane, è un film, è un rischio.  Come per caso, ‘Tasàr’ - un asino, un pronipote,- come per caso arriva tra i Tolki, che dopotutto anche loro sono degli idioti….  Arriva da chissà dove, da chissà dove… e come per caso nasce un’idea, un’opera, ed è un rischio.  Come per caso Tasàr /Balthazar si mette a ragliare proprio adesso, come per caso, ma è già un altro millennio, ed è un rischio-  per un attimo ancora il somaro viene e consegna il pane. ma che ostinato! Questo mondo, e anche l’altro mondo è pieno di idioti. Che fortuna, che rischio! un secolo, due secoli, tre secoli… in questo mondo e anche nell’ altro mondo, se cerchi bene, piantati nel caso ci sono anche i Tolki adesso… E Dora, e Inna, e  Sasa- E Kraus, e Zet, e poi Marìe… e quelli passati, e quelli a venire, ma chi sono, chi sono?"

 

il quinto libro della saga dei Tolki, i parlanti (2011-2020)

Tasàr, animale sotto la neve, 2018  

Moretti& Vitali Editori 

Featured_Au-hasard-Balthazar-1dh6adl.jpg