Tolki Talking 

Chi sono i Tolki, i parlanti?

Inna, Zet, Nikka, Sasa, Antòn, Olin, Zet, Sunta, Van... Dora Pal, Katarina, Ur... E poi  Tasàr.. e poi gli altri.  

" Tolki, è un neologismo, una parola inventata per slittamento sonoro dal verbo inglese to talk. I Tolki sono 'i parlanti'. Esseri marchiati dal linguaggio, come detto in esergo nel libro.  Esseri umani sacri e miserabili, misteriosi e semplici. Tolki, si legge così come si scrive. E dunque ora esiste una sequel poetica sui Tolki, in cinque libri. Ma non conta l'ordine di lettura... Ogni libro va bene come inizio!" ( Ida Travi )

 

Ida Travi

I CINQUE LIBRI dei TOLKI, i parlanti, 2010/2018

la serie poetica edita in cinque libri

©Moretti&Vitali Editori (  2011 /2018 )

 

Tasàr,animale  sotto la neve - Moretti&Vitali Editori, sett. 2018 - V

Dora Pal, la terra Moretti&Vitali Editori, 2017 - IV

Il mio nome è Inna, Moretti&vitali Editori, 2012 - III

Katrin  Saluti dalla casa di nessuno, Moretti&Vitali Editori, 2013 -II

Ta' poesia dello spiraglio e della neve, Moretti&Vitali Editori, 2011 - I

 

postfazioni di Alessandra Pigliaru  II- III- IV- V

postfazione di Daniele Barbieri  V

 

 

 


   

 

Alcune Recenti Note

 

 

Alberto Mori I Tolki - per Antropologos - 6 aprile 2019

L’occhio di  Tasàr è l’occhio del destino possibile di una famiglia. La proiezione di una età, di una famiglia intenta ad interrogare ed ad interrogarsi: ma non sono corpi e neppure identità. Probabilmente nomi in cerca di corrispondenza. Significanti evocati.

I

IMaristella Diotaiuti da Travi. Una rivoluzione di senso 21 marzo 2019, Livorno

nota di Maristella Diotaiuti  per evento poesia e musica Le Cicale Operose

" Per questo le poesie di Ida Travi emergono verticali in mezzo a un momento storico in cui sembra “Impossibile tornare al passato, impossibile/guardare al futuro”. 

" Oltre il vuoto" 19 febbraio 2019 - Tommaso Di Dio in La Balena Bianca

https://www.labalenabianca.com/2019/02/19/idatravi/

"Cinque sono i volumi di cui si compone; cinque raccolte di voci, frammenti, dialoghi, ombre, desideri, preghiere e invocazioni e infine sussurri e minimi scenari di liberazione e pietà, compongono quella che è stata definita la prima saga in versi contemporanea, o meglio un’epica dell’«inquieta persistenza»

" L'asino di Godard/Bresson" 21 gennaio 2019 - Lorenzo Mari in Consonanze e dissonanze - Carteggi Letterari

"Tornando al potenziale epilogo tragico che turba la lettura, Tasàr procede, come già il suo predecessore, au hasard, all’interno di un movimento nomadico che coinvolge anche gli altri personaggi del libro e della saga: Sunta, Ur, Fedòr, Antòn, Katrina, Kraus."

"Tasàr, animale sotto la neve . Lingue che accolgono  il silenzio" Chiara Zamboni inll Manifesto 2 gennaio 2019

"Paradossale che un animale silenzioso concluda come in una parabola una saga affidata nei testi precedenti al dire, anche se si tratta di un dire smozzicato, ellittico, di parole volutamente semplici, ma che allo stesso tempo raccolgono in sé proprio perciò un’energia attiva. Qui, in quest’ultimo libro, la lingua si arrende al silenzio dell’animale.

Azzurra D'Agostino  12 dicembre 2018

"Questo è un pezzo di una poesia di Ida Travi, del suo ultimo libro, Tasàr, il quinto 

di una (direi unica in Italia) saga poetica che comprende un mondo: dei personaggi 

che sono un popolo, poi un luogo, i villaggi"

L'unicum del mondo di Ida Travi'

Curzia Ferrari in Il giornale di Brescia, 14 dic. 2018

" Tu sai come stanno le cose, Tasàr. Quali cose?"

Francesca Matteoni in Nazione Indiana  11 dic. 2018

​una vera e propria saga poetica che ha per protagonisti i Tolki, i parlanti (dall’inglese talk), coloro che hanno un corpo di parola. Abitano la terra di Zard, familiare e ignota al tempo stesso; parlano da un vuoto, uno spazio innevato, portando le cose in essere, quasi a dare senso a un mondo disgregato e, soprattutto, al tempo.

Giusi Montali, la saga dei Tolki

https://boinlettere.wordpress.com/2018/05/25/ida-travi-dora-pal-nota-critica-di-giusi-montali/

Laura Di Corcia in Cultweek 19 settembre 2017

" Tolki sono i parlanti; si tratta – come specifica l’autrice – di un neologismo costruito per slittamento sonoro e di senso dal verbo inglese “to talk”, parlare. ... I Tolki mettono in scena il linguaggio, ovvero l’urto che la vita opera sul singolo e il superamento dello stesso attraverso la parola ."

 

Ida Travi in Atelier aprile 2018 : Tolki , Tolkien e l'orfanotrofio-mondo

Nota critica Pres. Giuria Premio Pontedilegno Milo De Angelis | 2017

Daniele Barbieri in Nazione Indiana  22.04.2017

"Ma il piccolo mondo dei Tolki, il popolo immaginario cui pure la vecchia Dora appartiene, è già all’origine una creazione letteraria, creata apposta per produrre nel suo lettore un’irriducibile sensazione di spaesamento dentro il consueto, dove lo schema esplicativo rassicurante applicabile dall’etnologo in qualsiasi terra del rimorso non può essere davvero applicato. E il lettore è condannato a rimanere lì, appeso a questa identità che è insieme un’alterità"

 

Franca Rovigatti in Il Manifesto 08.02.2014

."...da «dietro le inferriate, oltre il vetro rotto» si vedono andare e venire Katrin, Usov, Suri e Van: quattro esseri umani «dai nomi mondiali» appartenenti alla schiera dei parlanti, da tutti chiamati Tolki. "

Luigi Bosco

in poesia 2.0  21.07.2011

"...Tà per una poetica mitologia contemporanea. ...Una mitologia che non si fonda su un atto di fede degli uomini verso un profeta, bensì su un patto di fiducia tra esseri accomunati dalla medesima tragicità, poeticamente intesa come «il fatto di dover nascere e morire, di dovere, in questo lasso, inscrivere una storia di cui non siamo a conoscenza, se non alla fine dell’opera». 

 

Tutte le poesie  e i testi , audio o video, che pubblicati in questo sito sono coperti da Copyright.  

©Moretti&Vitali.it   

Per noleggio opere e/o altro utilizzo contattare : 

segreteria@morettievitali.it  | vita.ardistudio@gmail.com